Attività cani rossi e grande gioco

Per raccontare al meglio l’episodio del libro della giungla, sono state necessaria due attività cani rossi, con altrettanti giochi. Di seguito sono descritte non una ma ben due idee per un grande gioco cani rossi.

Per la prima parte del racconto il grande gioco proposto aveva come protagoniste le api, il piccolo popolo delle rocce. Il gioco delle api serviva anche da lancio per le specialità dei lupetti. Come le api hanno le loro specializzazioni (il fuco, le operaie, la regina) anche noi all’interno dei lupetti abbiamo la possibilità di specializzarci in qualche arte o mestiere.

• 1° Grande gioco cani rossi – il piccolo popolo delle rocce:
Materiale per il gioco (per 28 lupetti):  conetti o nastro bianco-rosso per delimitare 4 basi; per le vite una scatola di cereali al miele; 120 biglietti con scritte alcune informazioni sulle api (30 informazioni ripetute, stampate e ritagliate da quattro fogli di colore diverso); tempere di quattro colori da utilizzare per distinguere le squadre, scalpi; 28 tessere come nella figura sotto, con i 3 personaggi: ape regina, fuco e ape operaia (4 ape regina, 12 ape operaia, 12 fuco ma va bene anche qualche foglietto in più).grande-gioco-api

I lupetti vengono divisi in quattro squadre (un segno di tempera colorata sulla guancia) e ciascuna ha la propria base. All’interno della base la squadra possiede 30 biglietti contenenti informazioni sulle api (10 per ognuno dei colori delle squadre avversarie).
Lo scopo della squadra è quello di raccogliere tutti i 30 biglietti del proprio colore dalle basi avversarie. Solo chi possiede la tessera “fuco” può però entrare nelle basi avversarie, se viene toccato dovrà mostrare la propria tessera e perderà la propria vita (un cereale al miele che verrà mangiato a sfida vinta) – qualora l’avversario possieda una tessera raffigurante ape regina o ape operaia. L’ape operaia non può entrare nelle basi avversarie, vince contro i fuchi ma perde contro la regina. La regina vince contro tutti ma non può entrare nelle basi. Se la sfida si conclude in pareggio (es. entrambi i lupetti sono “fuco”) si passerà ad una sfida a scalpo dove vince chi per primo strappa la coda dell’avversario.
Chi rimane senza la vita, perchè gli è stata mangiata, dovrà passare in infermeria a rifornirsi. Inoltre ogni 5 minuti di gioco si effettua una pausa di 30 secondi dove le squadre possono tornare alla base e scambiarsi le tessere (i ruoli).
Al termine del gioco si riordinano le informazioni che vengono lette con tutto il branco.

questo grande gioco è stato giocato anche così: astronauti, chimici, scienziati

carte-giunglaPer la seguente attività cani rossi, con la seconda parte del racconto, abbiamo voluto realizzare un grande gioco per festeggiare la vittoria della battaglia fra lupi e cani rossi. In questo grande gioco avevamo la possibilità di rivedere tutti gli animali incontrati nella giungla nel corso dell’anno e ai vincitori veniva data la possibilità di andare a prendere ciò che restava dei cani rossi (che poi erano dei dolci). Per il grande gioco sono state utilizzate le carte giungla.

2° Grande gioco attività cani rossi – la battaglia della giungla
I lupetti sono stati suddivisi in due squadre (una con il fazzolettone al collo e l’altra senza). Ad ogni lupetto è stata consegnata una vita (sassolino colorato), uno scalpo da infilare come coda sul retro dei pantaloni e una carta giungla raffigurante uno degli animali della giungla. Al via lo scopo di ogni lupetto è quello di cercare di conquistare una vita dagli avversari. Per fare ciò la prima cosa da fare è sfidarsi a scalpo. A sfida avvenuta il vincitore avrà la possibilità di scegliere una delle caratteristiche del proprio animale raffigurato sulla carta e se questo valore è più alto di quello della carta dell’avversario guadagnerà la vita (il sasso colorato) dell’avversario.
Con un totale di due sassi colorati si potrà entrare nell’area riservata. Ciascuna delle due squadre all’interno di questa base possiede un proprio cesto dove dovrà fare canestro con una pallina. Per rendere ancora più interessante il tiro, chi si presenta nella zona riservata con la carta di Fratel Bigio, Akela, Mowgli, Kaa, Phao e Wontolla (i personaggi positivi che intervengono nel racconto), tirerà da una posizione ravvicinata. Chi invece accede con la carta Cani Rossi avrà un tiro da più distante. Tutti gli altri cercheranno di fare canestro da posizione intermedia.
Chi rimane senza vita deve passare in infermeria dove gli verrà sostituita anche la carta. Quando si effettua l’accesso nell’area riservata si consegnano le 2 vite possedute e in seguito al tiro si passa in infermeria per riceverne una nuova e sostituire allo stesso tempo anche la propria carta.
Vince la squadra che al termine del gioco avrà realizzato il maggior numero di canestri.

scopri altri grandi giochi con le carte giungla

You may also like...

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>