Phoenix in London – route estiva di noviziato

“Mi raccomando puntuali in sede alle sette, sennò perdiamo l’aereo!” tuonò Bruno.

E così il giorno dopo tutti puntuali ci si ritrovava davanti ai cancelli della sede: si stava per compiere quel monumentale lavoro a cui tutti avevamo immolato ore e ore del nostro prezioso tempo… si partiva per Londra!

Liquidati i genitori e aspettando il nostro volo, si inziava la route con la prima attività che ci introduceva un po’ a quello che ci aspettava e, un’ora dopo, ammiravamo il panorama da 10000 metri di altezza.

Arrivati a Liverpool Street si apriva davanti a  noi un mondo completamente estraneo, fatto di colori, suoni e di persone: un po’ intimiditi ma decisi ci dirigevamo verso la stazione ferroviaria di Chingford, seguita da una “passeggiata” di venti minuti con zaini e tende in direzione Gilwell Park, il nostro campo mobile per le nostre incursioni nella metropoli.

Si montavano quindi (non senza fatica) le tende e un giretto nei meandri del campeggio era dovuto per onorare la sacralità del posto: Gilwell Park, oltre ad essere sede degli scout inglesi, contiene molti cimeli appartenuti a Baden Powell. Splendida la veduta di Londra che si poteva scorgere tra la fitta boscaglia.

Calava già la sera, per cui la cena scese come una manna dal cielo e, rimpinzati e rilassati, ci lanciavamo in bans e giochi italo-inglesi nel fuoco assieme a due reparti uno inglese ed uno irlandese.

Il primo giorno a Londra si chiudeva sotto un cielo stellato, le menti lavoravano freneticamente a ciò che sarebbe accaduto nei giorni successivi.

Si, sarebbe stata proprio una splendida route………..

You may also like...

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>